Mi chiamo Carolina Traverso, Caro per gli amici. Sono Psicologa, Psicoterapeuta e insegnante di mindfulness formata con Jon Kabat-Zinn e il suo team presso il Center for Mindfulness della University of Massachusetts Medical School.
Sono nata in Costa D’Avorio da madre belga e padre italiano. Sono cresciuta prevalentemente in Italia, ma ho vissuto anche in Iran prima della scuola materna, a Londra dopo l’Università e, sulla strada per tornare a casa, ho attraversato da sola per un anno l’India e il Sud Est Asiatico senza telefonino e con uno zaino sulle spalle.
Da diverso tempo lavoro e amo a Milano insieme a Iago, il mio pastore svizzero, che ho fortemente voluto, quand’ero single, per sentirmi meno sola. Ho vissuto senza relazioni sentimentali stabili per tanti anni e conosco molto bene l’esperienza della singletudine. Ci ho scritto persino un libro, Semplicemente Single (Hoepli, 2021), a ridosso della pubblicazione del quale, a 47 anni, ho conosciuto l’uomo che oggi è mio marito.
Alcune persone, scherzando ma neanche troppo, dicono per questo che Semplicemente Single porti fortuna. Onestamente non saprei, ma posso dirti che le riflessioni che ho fatto scrivendolo mi hanno aiutata a fare chiarezza dentro di me e a lasciare andare vecchi pesi che non mi ero accorta di portare ancora.
Sarà forse questa coincidenza di fattori, una storia d’amore all’incrocio con un libro solo apparentemente per single, ma che in realtà è un manuale di educazione sentimentale, che mi sono ritrovata a parlare sempre più di amore e relazioni sulla stampa e in radio? Altre cose che potresti volere sapere di me è che nel 2016 ho scritto “Mente Calma Cuore Aperto”, Sperling & Kupfer e che, per Hoepli, ha curato la collana dedicata alla mindfulness.
Appaio spesso su testate e radio nazionali, tra cui IoDonna.it, VanityFair.it e Radio Deejay, dove parlo di amore e relazioni.

Mindfulness e bambini: cosa dice la scienza?

Se oggi qualcuno di voi volesse sostenere che praticare mindfulness fa bene agli adulti, avrebbe a disposizione un volume talmente notevole di ricerca scientifica che potrebbe forse trovarsi in imbarazzo rispetto a quali studi citare. Tanto che a ogni sua nuova edizione il Mindful Magazine fornisce, sia in versione online che cartacea, il Research Roundup: una sintesi, scritta…

La “caramella consapevole”: un’esperienza di mindful eating con i bambini, di Valeria Trabattoni

, di Valeria Trabattoni”Diamo il benvenuto a noi stessi, così come siamo. Diamo il benvenuto ai nostri compagni del laboratorio di filosofia, così come sono. E diamo il benvenuto al momento presente, così come è” 24 alunni seduti in cerchio aspettano il rintocco della campana tibetana che segna l’inizio del laboratorio di Philosophy for Children…

La vita più intensa

“Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell’animalità per ritrarne nuovo vigore.” ~  Odio il…

PAMELA LODOLO e il suono della campana

IL SUONO DELLA CAMPANA è un articolo scritto da Pamela Lodolo sul suo blog Merendina da Tiffani. Parla di amicizie che si intrecciano, di malattia e di perdita, di riscoperta, di vita che fluisce, dell’ascolto di sè. Ma pensandoci l’articolo forse è anche un po’ scritto dalla vita e dalla capacità di saperla accogliere, ricordandoci che…

ANNA P. medita sull’amore

Le serate di Meditare sull’Amore mi hanno aiutato a trovare lo spazio per fermarmi, ascoltare, ricordare e riconnettermi alla radice dell’aspirazione più grande della mia vita: imparare a amare e a lasciarmi amare. Le parole importanti, insieme alla sensazione di semplicità e allo stesso tempo di profonda ricchezza, si sono piano piano depositate nelle condivisioni…

L’esperienza più intima

“La maggior parte dei progetti che mettiamo in campo per cambiare noi stessi e gli altri sono progetti di interior design per una prigione. Una pratica meditativa, veramente, ha a che vedere con il rompere le sbarre”  ~ John Tarrant Avete mai visto un criceto in gabbia che corre nella ruota? Vi siete mai sentiti…

Quel che so della compassione

“Mi piacerebbe domandarti che significato ha per te il sostantivo compassione” ~ Elisabetta V., oggi, sulla pagina Facebook di Semplicemente Mindfulness, come commento a questo post: “E’ possibile che qualcuno oggi sia visitato dalla tristezza, dalla malinconia, dal lutto, dalla perdita. L’invito della pratica è quello di accettarle. Non vuol dire che ci devono piacere, ma combattere ciò…